I FRATELLI AL:




SIAMO ANCHE SU:
I Fratelli AL su FaceBook!



SCARICA IL
NOSTRO MANIFESTO:

la nostra locandina

GLI ARTISTI:




FABIO
GANZ





YARI
POLLA


LO STRISCIONE DEI FRATELLI AL:





ALTRI SPETTACOLI
ATTIVI:



SPETTACOLI
NON PIÙ DISPONIBILI:




È lo spettacolo più richiesto in assoluto. Nato nel 2003 dalla collaborazione tra Yari e Fabio con l'intento di creare uno show che facesse divertire i grandi e stupire i piccini, negli anni si è via via affinato ed ora vanta più di cinquanta repliche all'anno. Il punti di forza sono senza dubbio l'eccezionale ritmo e l'originalità delle battute. Viene proposto e adattato ad ogni tipo di situazione: dalla strada al teatro, dalle scuole ai compleanni, dalle sagre di paese ai rifugi di montagna, dai villaggi turistici ai matrimoni.

Alcuni numeri sono stati richiesti e proposti anche in televisione, su Raiuno ("Zecchino d'Oro" ed. 2011 e 2012, "Si Può Fare!" ed. 2015), e su Canale 5 (Paperissima, ed 2014/2015).

Un giocoliere serio e preciso (AL-Katraz), un giocoliere tonto e distratto (AL-Bicocca) e un musicista (Al-BimBumBam) si presentano al loro pubblico manifestando fin da subito il loro scopo: far divertire il pubblico velocemente così da poter andare a casa quanto prima! Il loro intento verrà però vanificato dal volere dei bimbi, i quali non permetteranno ai tre artisti di lasciare il palco in tempi brevi.
Giocoleria, comicità e musica (basso, banjo, batteria, armonica a bocca, sitar indiano, balafon…) si fondono assieme in un unico classico spettacolo di strada dalla straordinaria verve comica.
Tra numeri di palline e di diabli si incastrano bolle di sapone giganti, gag con l’intervento del pubblico, sculture di palloncini, fuoco e tanto altro.
È uno show portato con successo anche nei villaggi turistici in quanto adatto anche ad un pubblico prettamente straniero. Lo spettacolo può essere replicato anche senza musicista, utilizzando basi registrate.



Durata:

60-70 minuti circa.

Esigenze tecniche:
1) una presa di corrente da 220V per l'impianto audio e gli strumenti musicali
2) uno spazio piano di circa 5 x 8 m
3) un'adeguata illuminazione
4) tanto pubblico